Verso Sarajevo 2014, verso un mondo di pace e nonviolenza

La città di Sarajevo dal 6 al 9 giugno 2014 sarà protagonista di numerose iniziative che avranno lo scopo di mandare un messaggio di pace al mondo che ribadisca la volontà della società civile di passare “da un mondo fondato sulla guerra e la violenza ad un mondo di pace e nonviolenza”.

Quest’evento, segnerà l’inizio della Stagione europea per una cultura di pace e nonviolenza, con una serie di eventi in tutta l’Europa in particolare nella Giornata Internazionale della Pace, il 21 settembre, e che si concluderanno il 2 ottobre in occasione della Giornata Internazionale della Nonviolenza.

L’idea di realizzare un’iniziativa di questa portata a Sarajevo è maturata nel corso di alcuni incontri internazionali svoltisi nell’ambito del progetto Grundtvig “10 Years of Peace”, conclusosi nel 2012. Da allora è diventato operativo un Comitato coordinatore al cui interno sono presenti rappresentanti di organizzazioni di diversi paesi quali ad esempio Austria, Bosnia, Francia, Germania e Ungheria; per l’Italia partecipano attivamente Comitato italiano per una cultura di Pace e Nonviolenza, di cui fanno parte tra gli altri alcune associazioni del Tavolo ICP: Centro Studi Sereno Regis, Movimento Internazionale della Riconciliazione, Movimento Nonviolento e Pax Christi e il Comitato pace convivenza solidarietà Danilo Dolci di Trieste.

L’anno 2014 ha un significato altamente simbolico in quanto centenario dell’inizio della Prima Guerra Mondiale e l´inizio di un secolo di guerre e di violenza, in cui si è assistito a due conflitti di livello mondiale, alla minaccia atomica della Guerra Fredda e al dilagare della violenza strutturale e culturale. Simbolica è anche la città in cui si svolgerà l´evento, con il triste ricordo dell’assedio di Sarajevo nella così detta “ultima guerra d´Europa” che sconvolse l´Ex-Jugoslavia negli anni ’90.

Tuttavia gli ultimi decenni a cavallo tra lo scorso e il nuovo secolo hanno visto anche l’emergere di azioni nonviolente e di importanti iniziative di contrasto alla guerra e alla violenza, che hanno rivolto i loro sforzi verso la crescita della giustizia sociale, dei diritti umani e della cultura di pace a livello globale. Ed è proprio su questi temi che il network delle associazioni organizzatrici dell’evento vogliono lavorare per produrre un cambiamento positivo.

L’intento dell´evento è quello di creare un luogo di incontro e scambio per attivisti, esperti e ricercatori, dove si possano creare iniziative congiunte per lo sviluppo della Cultura di Pace. Inoltre l´occasione sarà anche un´opportunità di valutare i risultati e le difficoltà legate alla costruzione della Pace e della nonviolenza.

Nel corso delle quattro giornate programmate l´evento verrà organizzato in tre livelli di attività:

1) Incontri: conferenze, seminari, laboratori, sessioni plenarie, tavole rotonde e forum

2) Attività culturali: manifestazioni, una fiera di pace, azioni di strada, esibizioni artistiche, animazione nelle/con le scuole musica e film festival

3) Campo giovani internazionale, che sarà uno spazzi di scambio e confronto per la gioventù Europea con attività di tipo educativo e culturale sulle tematiche della Pace

 

Per info dettagliate clicca qui http://www.peaceeventsarajevo2014.eu

Bookmarks
  • Associazione per la pace
  • Servizio Civile Internazionale
  • Un Ponte per…
  • Centro Studi Difesa Civile
  • Archivio Disarmo
  • IPRI-ReteCCP
  • Ass. Papa Giovanni XXIII – Operazione Colomba
  • Tavola della Pace Friuli Venezia Giulia
  • Operatori di pace Campania
  • Peace Brigades International – sezione italiana
  • Nonviolence Peaceforce – sezione italiana
  • Centro Gandhi Edizioni
  • Centro Studi Sereno Regis
  • Movimento Nonviolento
  • MIR-Italia
  • Berretti Bianchi
  • Casa per la Pace Milano
  • Reorient-ONLUS
  • Pax Christi